Molte le opportunità per entrare nel mondo del football.

Il football, come ormai ogni sport, ha sempre più bisogno di persone preparate e appassionate che lo aiutino a crescere. Se fino a un po’ di tempo fa era possibile trovare molte squadre in cui il presidente faceva un po’ di tutto, noi compresi, oggi gli adempimenti burocratici e l’organizzazione non consente più a società così organizzate di poter reggersi. Inoltre tali e tante sono gli adempimenti e le leggi in materia che ad ogni società servono persone disponibili a ricoprire i tanti ruoli di cui una ognuna necessita. Malgrado ci possiamo avvalere di tante persone, molte sono ancora quelli di cui avremmo bisogno e nella mia lettera a Gesù Bambino ho chiesto che ci mandi nuovi collaboratori che vogliano dedicare un po’ di tempo, non molto in verità, alla crescita di questa squadra. Nel nostro programma c’è certamente in un futuro non lontanissimo il ritorno ad un settore giovanile degno della nostra storia, così come alcune figure chiavi avrebbero bisogno di essere affiancate per garantirci una continuità

nel tempo. Quest’anno siamo riusciti a incrementare il coaching staff con persone di assoluto valore e dedizione, tanto che risultiamo coperto in ogni settore, ed i progressi sulla tecnica individuale sono sotto gli occhi di tutti, ma ancora latita un addetto stampa, per esempio o qualcuno che possa occuparsi della logistica, o qualcun altro che affianchi i nostri addetti alle statistiche per poterne fare di nostre a disposizione dello staff. Così come sarebbe bello avere filmati da più angolazioni o delle squadre che giocano in contemporanea, Tanti sono le cose che potremmo fare se solo fossimo un po’ di più a fare poco al posto che lasciare pochi a fare tanto. So che c’è tanta gente che potrebbe darci una mano ed è a loro che mi rivolgo, così come so che c’è tanta gente che potrebbe dare una mano al comitato regionale ed agli arbitri e spero che il piacere di sentirsi utili prevalga sulla timidezza o sulla paura di dover poi essere coinvolti in chissà quale impegno. Ognuno potrà fare quello che si sente di poter fare per il tempo che avrà a disposizione diventando così parte attiva e non solo più spettatore. La Federazione in accordo con il Coni organizza corsi di un giorno per dirigenti,  addetti statistiche e così via che potranno essere utili oltre a quelli di cui abbiamo già parlato per diventare arbitri o coach.

Condividi: